Skip to content

malvento

con Francesca Lo Giudice
Laura Maradei
Lara Riccio
Francesca Tagliabue

durata 20'


L’ultimo quadro porta in scena donne ambigue, immagini arcaiche riflesse in corpi che secondo la tradizione si fanno vento. Le magare, femminilità in bilico fra realtà e spirito; soffi di vento che entrano nelle case solo di notte nei paesi delle campagne calabre degli anni passati. Detentrici di saperi naturali che incontrano e richiamano la magia; personalità di confine nella società, allo stesso tempo accolte ma scrutate con una paura reverenziale e prudente. I momenti dello spettacolo scandiscono l’incedere morbido di donne che nel profondo vivono la scissione del loro essere aria, si muovono nello spazio muovendo i fili che affascinano il mondo della realtà. Si scava nelle storie di una Calabria che visse momenti di isolamento, riempito dagli echi di riti popolari che si mischiarono alla religione, per creare mondi dalle prospettive limitari. Costituite da sostanza onirica, esse fluttuano in un mondo reale per alleviare e allo stesso tempo turbare il cuore delle persone semplici.

Gallery